Corteo sul web!

marcia

Appuntamento alle 18 su www.jacopofo.com. Entra in chat e aderisci alla marcia virtuale per chiedere le dimissioni dei vertici DS!

Questa è una marcia virtuale, ma tra tutte le marce fatte in questi anni di movimenti è forse la più concreta, e reale.
Siamo il popolo della pace, ancora una volta in fila indiana per dire basta a questa politica in avanzato stato di decomposizione.
Abbiamo scelto di non prendere un treno, stavolta, o un pullman, di non invadere le strade e le piazze della capitale, perché troppo impegnati a costruire ogni giorno quel mondo di cui voi, asserragliati nei palazzi del potere, ignorate l’esistenza.

Questa è la nostra marcia, colorata e vera, spensierata e mite, come ogni marcia dovrebbe essere. Siamo qui, ognuno nel qui che gli sta intorno, per dirvi che siamo stanchi delle vostre facce stralunate, dei vostri campionati di parole vuote, dove vince chi tiene la parola più a lungo, senza dire niente.

Questa è la marcia dell’ingorgo dei pensieri, delle idee fatte circolare in un secondo, per ogni click un passo, e un altro ancora. Vi vogliamo fuori dalle scatole, dimettetevi. Non pretendiamo confessioni, mea culpa retroattivi sulle guerre e le bicamerali, sui conflitti d’interesse e i cpt, sui contratti co.co.co. e gli acquedotti alle multinazionali. Non pretendiamo tanto.

Siamo la marcia dell’accontentarsi, ci basterebbe svegliarci, domattina, e assistere in tv alla sfilata di un gruppo di politici che, in punta di piedi e senza farla tanto lunga, semplicemente, escono di scena. Perché c’è un limite per tutto, e tutti quanti li avete superati, per troppo tempo. Fate come i “vostri” dirigenti delle “vostre” assicurazioni, staccate la spina.

Questo è il nostro slogan e la nostra marcia, oggi siamo qui e domani ancora. Continueremo a marciare e costruire, pezzo per pezzo, un nuovo modo di essere cittadinanza, persone, comunità, popolo. Senza segreterie, correntoni, palazzi, riunioni, vertici, poltrone.

Semplicemente, senza di voi!