Gentile Sindaco…

comuni virtuosi

Ricevo un’altra lettera inviata ad un sindaco da una nostra lettrice, che ringrazio. Può essere un ottimo esempio da seguire, e un modello da utilizzare anche nel vostro comune…

“Gentile Sindaco,
Le scrivo per dare concretezza e coerenza al mio impegno a partecipare, spero insieme a molti altri, alla creazione di un comune virtuoso, quale spero possa un giorno diventare un giorno anche Gorgonzola.
Mi permetto di segnalarle il sito http://www.comunivirtuosi.org/index.php dell’associazione dei comuni virtuosi i cui fondatori sono il comune di Monsano, comune di Colorno, comune di Vezzano Ligure e comune di Melpignano.

Attraverso questo sito è possibile venire a conoscenza di INIZIATIVE CONCRETE, già sperimentate e fattibili (Trezzano Rosa affida tramite gara ad una ESCO la gestione della pubblica illuminazione – Edilizia sostenibile a Carugate) in una maniera alle volte scandalosamente semplice, in grado di produrre risparmi notevoli nella economia dei singoli comuni, a fianco di vantaggi altrettanto grandi per i cittadini e l’ecosistema.

Le scrivo per partecipare alla diffusione di notizie e iniziative meravigliose che rimangono misteriosamente e inspiegabilmente relegate nell’ oblio. Le scrivo perchè come singola cittadina penso che posso e devo FARE qualcosa, per far crescere la voce di una popolazione spesso silente e disattenta, disinteressata e inattiva nei riguardi della pubblica amministrazione.

Le segnalo inoltre il blog di Jacopo Fo http://www.jacopofo.com a lui và il merito di tantissimo lavoro e informazione sulla sperimentazione di progetti validi che si sono rivelati concreti e fattibili, eccezionali in termini di risparmio ed ecologia.

Idem per Marco Boschini http://marcoboschini.it troverà tantissime iniziative e informazioni concrete, oggettivamente sperimentate e documentate, per rendere anche il nostro piccolo paese una comunità che, spero , vorrà lavorare insieme a molti altri alla costruzione di un futuro possibile, e migliore.

Distinti saluti e buona vita!”