Progetto ECOFESTE

ecofeste

Cosa sono le Ecofeste?
L’idea di continuare a divertirsi nelle sagre e feste di paese pensando anche alla salvaguardie dell’ambiente nel quale viviamo.

Com’è una Ecofesta?
La Provincia di Parma certifica con il marchio “Ecofesta” quelle iniziative che garantiscono azioni per una corretta riduzione degli sprechi. Diventano “Ecofeste” quelle che attuano la raccolta differenziata di plastica, vetro, carta e lattine, che separano gli oli di frittura, che adottano almeno un accorgimento per ridurre i rifiuti (ad esempio le bottiglie d’acqua con vuoto a rendere, o l’invio ai canili degli avanzi di pranzo) e così via.

Perché una Ecofesta!
Nella sola stagione estiva in provincia di Parma si svolgono più di 300 iniziative tra feste e sagre di paese. L’utilizzo di materiali usa e getta e una scarsa attenzione agli sprechi ed alla raccolta differenziata rischiano di lasciare dietro queste piacevoli serate una montagna di rifiuti.

L’idea.
Con le Ecofeste l’Amministrazione Provinciale di Parma, intende incentivare (grazie ad opportuni finanziamenti) le esperienze migliori nel campo della riduzione dei rifiuti e del riciclaggio promuovendo nel contempo una maggiore attenzione sul problema rifiuti.
Si troveranno così comuni in cui l’usa e getta è completamente sostituito da stoviglie e posate riutilizzabili, o in cui i piatti sono in materiale biodegradabile, per poterli separare assieme agli avanzi del pasto, o ancora ludoteche per i bambini sul riciclaggio.

Il progetto ECOFESTE è un progetto innovativo che sta raccogliendo interessanti risultati sia in termini di partecipazione sia in termini di impatto ambientale. Lo testimoniano per l’edizione 2005 i 31 comuni del parmense (su 47) in cui si distribuiscono le 142 feste aderenti, quasi il doppio rispetto all’edizione 2004.

Oltre ai Comuni, le Comunità Montane e agli organizzatori degli eventi, partner importanti dell’iniziativa sono ENIA, e le associazioni Legambiente Parma e WWF sezione di Parma.

In sintesi, la Provincia di Parma certifica “Ecofeste” quelle iniziative che garantiscono azioni per una corretta riduzione degli sprechi. Diventano “Ecofeste” quelle che attuano la raccolta differenziata di plastica, vetro, carta e lattine, che separano gli oli di frittura, che adottano accorgimenti per ridurre i rifiuti (ad esempio le bottiglie con vuoto a rendere, i piatti in ceramica al posto di quelli usa e getta…) ecc. Per le feste più meritevoli sono, inoltre, previsti contributi economici a supporto degli interventi più complessi ed onerosi.

Un altro progetto importante, concreto, promosso stavolta da un’amministrazione provinciale. Pensiamo a quante feste e sagre e rassegne vengono organizzate ogni anno negli oltre 8000 comuni italiani, e a quanti rifiuti si lasciano dietro… Ecco perché sarebbe importante che altre Provincie, sull’esempio di quella di Parma, sperimentassero una proposta del genere.