A scuola di TAV

no-tav

Andiamo in Val di Susa perché occorre capire, approfondire, informarsi. Siamo di parte, è indubbio, ma l’obiettivo per noi sarà quello di mostrare tutte le angolature, anche quelle a noi più avverse e lontane.

Andremo in profondità, toccando con mano e attraversando il territorio. Parlando con le comunità locali, raccogliendo i pareri dei tecnici. Facendo, ciò che nessun’altro osa più fare. Conoscere, prima di giudicare.

Lo dobbiamo agli amici di Rivalta di Torino, che per primi hanno avuto l’idea. Lo dobbiamo alla nostra idea di modello di sviluppo e alla nostra visione politica, che non può prescindere dalla partecipazione attiva dei cittadini che compongono una comunità.