Diversamente miopi

“Le persone hanno una cosa in comune: sono tutte differenti”. (Robert Zend)

Qualcuno mi sa spiegare, concretamente, in che cosa consisterebbe la differenza tra un bambino nato da due genitori italiani e un bambino nato in Italia da due genitori stranieri?

Perché io, questa differenza, non la capisco. E soprattutto non la saprei spiegare a mio figlio. Semplicemente non la capirebbe, se non indossando gli occhiali sporchi e compromessi di noi altri adulti, diversamente miopi di fronte alla realtà semplice delle cose.

Abbiamo una paura fottuta di ciò che è sempre accaduto, nella storia dell’uomo. La contaminazione delle persone, non delle razze, che quelle proprio non esistono.