Cento parole

Paolo Pileri è un ostinato. Di quelli che non la smettono di credere in un’idea solo perché tutt’intorno il mondo va dall’altra parte.

Di consumo di suolo parla, lavora, sperimenta, forma e informa da anni e anni. La politica, e molti amministratori locali, gli volta le spalle. E lui va avanti, come se niente fosse.

Ecco, questo è il suo ultimo pezzetto di contributo, come sempre da leggere, come sempre imperdibile.