Gli addetti alla democrazia

festival

I cittadini sono gli addetti ai lavori della democrazia. Viviamo tempi distratti, disillusi ed egoisti.

Ecco perché è importante creare occasioni di dialogo e apertura, di confronto e contaminazioni.

Perché la democrazia funziona solo quando vive sulle spalle delle persone, nessuno escluso. Aggrappandosi ai sogni e alle speranze concrete di comunità in cammino.

Ecco un appuntamento importante, in una città simbolo, dedicato alla partecipazione.

A scuola di TAV

no-tav

Andiamo in Val di Susa perché occorre capire, approfondire, informarsi. Siamo di parte, è indubbio, ma l’obiettivo per noi sarà quello di mostrare tutte le angolature, anche quelle a noi più avverse e lontane.

Andremo in profondità, toccando con mano e attraversando il territorio. Parlando con le comunità locali, raccogliendo i pareri dei tecnici. Facendo, ciò che nessun’altro osa più fare. Conoscere, prima di giudicare.

Lo dobbiamo agli amici di Rivalta di Torino, che per primi hanno avuto l’idea. Lo dobbiamo alla nostra idea di modello di sviluppo e alla nostra visione politica, che non può prescindere dalla partecipazione attiva dei cittadini che compongono una comunità.

Che bello il Paese visto da qui

ravenna

#scuolaravenna

Che bello il Paese visto da qui.

Ci sono sindaci (e assessori) che hanno il fuoco negli occhi, per la passione.

Progettano ponti lunghi come visioni, abbastanza larghi e resistenti da accogliere le persone, sforzarsi di capire, ascoltare.

Fanno comunità, ed ogni volta mi stupisco di come sarebbe (più) semplice, a basso costo, e dannatamente (più) divertente, fare questo invece che urlare, spargere veleno, erigere muri e filo spinato.

#tantodicappello

Qui tutto il materiale, i video, la documentazione relativi all’interessantissima giornata formativa.

In giro per il Paese

valigia-stazione

Sabato 5 sono a Brisighella (RA), al Festival dei beni comuni.

Domenica 6 a Gubbio, al Festival Ecofuturo.

Il 10 ad Oristano per i #referendum di Possibile.

L’11 incontro i sindaci virtuosi sardi, a Villa Verde (OR).

Il 13, sempre per i referendum, sarò a Treviso.

Il 19 a Forlì, alle 16, per la cerimonia del Premio Comuni Virtuosi. E, alle 19, a Parma con Massimo Bray e i referendum.

Il 20 a Pistoia, per parlare di comuni virtuosi e altre sostenibilità.

Il 26 a Bologna, al Festival Francescano.

Infine, il 30, a Due Carrare, a presentare “Expo della dignità“.

Ai bambini e alle famiglie

601-245

Nell’organizzare il Festival della lentezza ci siamo chiesti, da subito, a che pubblico ci stavamo rivolgendo. Gente attenta alle questioni politiche, certo, considerata la natura della realtà promotrice, quell’Associazione dei Comuni virtuosi che da anni (dieci per l’esattezza) si batte per cambiare, dal basso, le scelte politiche locali e nazionali.

Le persone sensibili all’ambiente, che tanti progetti realizzati sul campo hanno ampiamente dimostrato essere possibili, oltreché auspicabili.

Ma anche e forse soprattutto alle famiglie. E ai bambini. Ecco perché abbiamo immaginato e costruito un programma ricchissimo di iniziative, laboratori, animazioni e giochi.

Trovate tutto qui: http://lentezza.org/per-famiglie-e-bambini/